EMDR

Cos’è
EMDR è un acronimo inglese e letteralmente significa “Eye movement desensitization and reprocessing”, cioè “Desensibilizzarione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari”. Si tratta di una tecnica ideata dalla psicologa statunitense Francine Shapiro che si è accorta dell’utilità del movimento alternato destra/sinistra degli occhi per ridurre lo stress causato da eventi traumatici.

Gli studi
La tecnica EMDR, accettata e riconosciuta dalla comunità scientifica, è stata oggetto di diverse ricerche negli ultimi anni. Secondo il Dipartimento di Psicologia Clinica dell’American Psychological Association, che nel 1995 ha svolto una ricerca per determinarne l’efficacia, ha concluso che questo metodo terapeutico non solo è utile nel trattammento del Disturbo da Stress Post Traumatico (PTSD), ma riporta addirittura l’indice di efficacia più alto per questo tipo doi disturbi.

Come funziona
Nell’EMDR la patologia derivante dall’evento traumatico è considerata come un’informazione immagazzinata nel cervello in modo non funzionale; una condizione fisiologica che per il pazioente comporta un disagio a livello psicologico. Spesso le vittime di eventi particolarmente stressanti continuano a distanza di anni ad avere reazioni emotive e comportamenti condizionati da quegli stessi eventi. Attraverso la stimolazione alternata dei due emisferi cerebrali, il paziente contatta le informazioni e le percezioni legate a esperienze traumatiche o stressanti, le rielabora e le reintegra in modo costruttivo e positivo nella personalità.

A chi serve
La tecnica dell’EMDR si applica non solo nei casi più gravi di Disturbo da Stress Post Traumatico, quali possono essere terremoti o inondazioni, nel caso di eventi naturali, o incidenti gravi, torture, violenze, nel caso di taumi provocati dall’uomo; si utilizza anche con successo nelle sedute di psicoterapia per affrontare piccoli/grandi traumi subiti nell’età  dello sviluppo o ancora stress dovuti a esperienze comuni come lutti, malattie, problemi economici, di coppia, cambiamenti improvvisi, ecc.

Nelle sedute di psicoterapia che si svolgono al Centro dell’Essere la modalità è di inserire questa tecnica nei percorsi con i pazienti, quando se ne sente la necessità e se ne prevede l’utilità, d’accordo con l’interessato.

E’ possibile infine richiedere espressamente solo delle sedute di EMDR.

Per informazioni, clicca qui.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi