Ansia e panico

Homer-munchPerché parlare di ansia e attacchi di panico?
Perché negli ultimi anni gli psicoterapeuti hanno assistito ad un aumento massiccio di persone che soffrono di questo tipo di disturbi. Si tratta di due fenomeni che hanno come stessa radice uno stato ansioso, ma con intensità diverse: l’ansia di per sè non provoca necessariamente un attacco di panico; quest’ultimo, tuttavia, si verifica necessariamente a partire da uno stato ansioso.

Come nasce l’ansia?
La persona ansiosa, solitamente, cerca di tenere lontano dalla propria vita emozioni e insoddisfazioni, reprimendole, spingendole nell’inconscio finché non saturano lo “spazio interiore” a disposizione. Il sintomo è una costante sensazione – che quasi sempre non ha riscontro con la realtà – che debba capitare qualcosa di spiacevole, ma indefinito.

Come nasce l’attacco di panico?
E’ conseguente allo stato ansioso: l’emotività, la sofferenza e l’insoddisfazione ad un certo punto emergono prepotentemente in un attacco inaspettato, di breve durata ma devastante perché dopo la prima crisi la persona vive nel terrore che possa ricapitare e resta quindi costantemente in ansia. Un vero circolo vizioso.
I sintomi sono vari: l’attacco di panico, infatti, può “mimare” da un infarto a problemi respiratori, da una gastrite a problemi neurologici o addirittura psichiatrici.

Come considerare ansia e panico?
Non certo nemici da combattere. Si tratta di “mostri benevoli”, opportunità per la persona di esprimere potenzialità nascoste o bloccate.

Le psicologhe psicoterapeute Miriam Carcano e Lorella Cantaluppi hanno messo a punto un approccio per gestire e curare ansia e attacchi di panico che consiste in un’integrazione di discipline e teorie diverse, tra cui analisi bioenergetica, analisi transazionale, meditazione, scrittoterapia, EMDR, utilizzate all’interno di terapie individuali e di gruppo.

 

Il Centro ha organizzato, al giovedì, a partire dalle ore 21.15, un Gruppo di mutuo aiuto per ansia e attacchi di panico promosso dalla Lidap – Lega italiana contro i disturbi d’ansia, da agorafobia e da attacchi di panico.

Per altre informazioni, clicca qui e scrivici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi